Biografia

ROBERTO SALBITANI

Lavori con la fotografia/Photographic Works

Nasce a Padova il 7 giugno 1945.

Inizia a fotografare nel 1971. Durante gli anni ’70 accompagna con la fotografia le sue scoperte di vita in giro per l’Italia e per molti paesi stranieri. La dimensione del viaggio, della scoperta fuori programma dei luoghi, della ricerca e della creazione di un luogo d’elezione – il tentativo di interpretarli visualmente, di portarne in superficie splendori e finzioni – sarà una costante del suo modo di relazionarsi con il mondo circostante. Tragitti reali uniti dal filo assolutamente necessario della lucidità visionaria.

Il primo lavoro ha per titolo La città invasa (1972-1984), contemporaneamente costruisce la sequenza denominata Viaggio (1974-1982). Successivamente realizza: Dalle mille e una notte (passate al cinema) (1973-1980), Viaggio in terre sospese (1975), Viaggio nel sud-Italia (1981-1982), Lettera dall’ex manicomio S. Giovanni di Trieste (1986), Il punto di vista del topo (1986-1992) a cui si aggiungono i lavori eseguiti nei territori di Venezia, Napoli, Trieste e altre località italiane e straniere.

Nel 1978 viene pubblicata La città invasa, dalle edizioni Punto e Virgola, Modena : un libro ritenuto un caposaldo di quelle nuove correnti espressive della fotografia che sono apparse negli anni ‘70. Sue fotografie sono state pubblicate su volumi legati alle più significative esperienze della fotografia contemporanea tra cui Napoli ‘81, sette fotografi per una nuova immagine, ed. Electa, 1981. Trouver Trieste: visages et paysages hier et aujourd’hui, ed. Electa, Milano, 1986. Storia della Fotografia Italiana, ed. Laterza, Bari, 1986. L’Insistenza dello sguardo, ed. Alinari, Firenze, 1989. Terre a Nordest, ed. Alinari, Spilimbergo, 1996. L’idea di paesaggio nella fotografia italiana dal 1850 ad oggi, Silvana Editoriale, Modena, 2003. Storia d’Italia, vol. XX – L’immagine fotografica 1945–2000, Einaudi, Torino 2004.

Dopo aver collaborato alla rivista Progresso fotografico (1972 – 1978) inizierà nel 1986 a scrivere testi sulla fotografia per “Fotologia, Quaderni di storia e critica della fotografia” (Firenze).

Insegnamento

Nel 1980 fonda il Centro Fotografia Giudecca nell’omonima isola veneziana dove fino al 1985 organizza programmi integrati di fotografia comprendenti corsi, esposizioni, incontri, lavori sul territorio e archivi storici.

Nel 1986 dà vita a Mogginano, in provincia di Arezzo, alla Scuola di Fotografia nella Natura dove conduce nei fine settimana fino al 1996. Successivamente la scuola si trasferisce in altre località situate in paesaggi naturali (Faenza, Siena) e i corsi confluiscono dopo il 2000 nelle attività del C.R.A.F di Spilimbergo.

Parallelamente inizia a condurre quelli che lui chiamerà “corsi in viaggio” e che lo porteranno a praticare una forma di insegnamento direttamente sul campo.

Nel 1992 pubblica Incontri con animali straordinari, ed. Mugnai, Bologna e realizza la sequenza fotografica (immagini e testo) : Il punto di vista del topo (1986-1992).

Nel 1993 riceve il “Premio Friuli-Venezia Giulia” per la fotografia.

Nel 1994 pubblica Il viaggio, ed. C.R.A.F.1, Spilimbergo: libro che accompagna una retrospettiva del suo lavoro organizzata dall’omonimo centro friulano, successivamente ospitata dal Museo del Santo a Padova nel 1998.

In quegli anmi prende avvio il progetto dedicato a Venezia che si conclude nel 2007: “Venezia – Circumnavigazioni e derive”.

Nel 1999 esce Ripensando Segantini e nel 2000 Ritratti a Bologna e le prime immagini di Autismi, lavoro che ha per soggetto l’automobile e la strada, conclusosi nel 2006.

Nel 2011 partecipa alla 54° Biennale di Venezia con due sequenze tratte da “Autismi” e da “Venezia – Circumnavigazioni e derive”.

Nel 2012 pubblica nelle Edizioni Quinlan Venezia – Circumnavigazioni e derive.

Nel 2013 il Museo di Fotografia Contemporanea ospita una retrospettiva del suo lavoro “Roberto Salbitani. Storia di un viaggiatore”, accompagnata dall’omonimo libro curato da Roberta Valtorta.

Nel 2015 partecipa al progetto L’immagine dell’Italia attraverso la fotografia dell’Expo 2015 con alcune immagini realizzate in Calabria negli anni ’70, successivamente esposte al Museo MUSA di Salò nel 2016.

Nel 2016 espone la retrospettiva “Roberto Salbitani. Storia di un viaggiatore” al Centro Candiani di Mestre.

L’autore risiede attualmente a Roma

Pubblicazioni individuali

Roberto Salbitani e l’immagine capovolta”, Pesaro, 2014.

Roberto Salbitani. Storia di un viaggiatore”, a cura di Roberta Valtorta, Roma, 2013.

Venezia. Circumnavigazioni e derive”, Quinlan, Castel Maggiore, 2012.

Il viaggio”, CRAF, Spilimbergo, 1994.

Roberto Salbitani”, Casarsa, 1994.

Incontri con animali straordinari”, Montevarchi, 1992.

La Città Invasa”, Modena, 1978.

Immaginesimo”, Comune di Modena, 1974.

Esposizioni individuali

Storia di un viaggiatore”, Centro Culturale Candiani, Mestre, 2016.
“Venezia. Circumnavigazioni e derive”, Portogruaro, 2014.
“Roberto Salbitani e l’immagine capovolta”, Pesaro, 2014.
“Roberto Salbitani. Storia di un viaggiatore”, Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, 2013 – 2014.
“Viaggio”, Area Metropolis, Paderno Dugnano, 2013.
“Venezia. Circumnavigazioni e derive”, Spilimbergo, 2013; Cremona, 2013, Bergamo, 2012; Venezia, 2011; Piacenza, 2010.
“Viaggio”, Falconara, 2009.
“Scrittura sull’asfalto”, Museo della Fotografia, Caltagirone, 2006.
“Venezia, una Serenissima un po’ turbata”, Seravezza, 2006.
“Lettera dall’ex-manicomio San Giovanni di Trieste”, Palazzo Magnani,
Reggio Emilia, 2005.
“Viaggio in terre sospese e immateriali”, Chiesa di S. Agostino, Piacenza, 2004.

Il Viaggio”, Museo del Santo, Padova, 1998

Il Viaggio”, Spilimbergo, 1994 (retrospettiva)

Pubblicazioni, cataloghi ed esposizioni collettive

L’immagine dell’Italia attraverso la fotografia”, Salò, 2016; Milano, 2015.
“Terra antica”, Roma, 2015.
“Capalbiofotografia – This land is our land”, Capalbio, 2015.
“2004 – 2014. Opere e progetti del Museo di Fotografia Contemporanea”, Milano, 2014.
“Prove di fotografia”, Fondazione Mudima, Milano, 2013.
“Il paesaggio italiano in fotografia 1950 – 2000”, Roma, 2013.
“Italo Zannier. La sfida della fotografia. Un inedito racconto per immagini”, Pordenone, 2012.
“ArtInBosco”, Boldara di Gruaro, 2012.
“GLocal 3 – Tra centro e periferia “, Mestre, 2012.
“Sembianze. La fotografia tra realtà e apparenza”, San Marino, 2011.
“54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia”, Pad. Italia, Venezia, 2011.
“L’immagine del sé. Il ritratto fotografico tra ‘800 e ‘900”, Palermo, 2010.
“Il paesaggio italiano in fotografia 1950 – 2000”,  Spilimbergo,  2010.
“Il Museo, le collezioni”, Museo di Fotografia Contemporanea, 2009.
“Mongibel – Immagini dall’Etna”, Falconara, 2009.
“ArtInBosco”, Boldara di Gruaro, 2009.
“Italia 1945 – 2000, Le grandi fotografie della nostra storia. Cartoline dall’Italia” Hachette, Contrasto, 2008.
“Un libro per i fotografi”, Pasian di Prato, 2008 (a cura di Luciano Zuccaccia).
“Galleria 43. Fotografia 2006–08”, Palermo, 2008.
“Passaggi a Nord–Est”, AprileFotografia 2008, Padova, 2008.
“Movimento / Emozione”, Pordenone, 2007.
“Assalti al cielo”, Castelfidardo, 2007.
“Italia 1946–2006. Dalla ricostruzione al nuovo millennio”, Istituto Italiano di Cultura, Toronto (Canada), 2006.
“Animalìa”, C.R.A.F., Spilimbergo, 2006.
“Suoni e Visioni”, Istituto Italiano di Cultura, Copenaghen, 2006.
“Il Male – Esercizi di pittura crudele”, Palazzo di Caccia di Supinigi, Torino, 2005.
“Il volto della follia – Cent’anni di immagini del dolore”, Reggio Emilia, 2005.
“Racconti dal paesaggio. 1984–2004 a vent’anni da viaggio in Italia”, Cinisello Balsamo, 2004.
“Storia d’Italia, vol. XX L’immagine fotografica 1945–2000”, Einaudi, Torino 2004.

Italia – Ritratto di un paese in 60 anni di fotografie”, Roma, 2003.
“L’idea di paesaggio nella fotografia italiana dal 1850 ad oggi”, Modena, 2003.

Automobile – Appunti fotografici sulle forme dell’automobilità”, Bologna, 1999.

Pagine di fotografia italiana 1900 – 1998”, a cura di Roberta Valtorta, Sesto San Giovanni, 1998.

Terre a Nordest, a cura di Italo Zannier, Spilimbergo, 1996.

L’Io e il suo doppio – un secolo di ritratti fotografici in Italia (1895 – 1995)”, La Biennale di Venezia, 1995.

Forma/Visioni e Visione”, a cura di Moreno Gentili , Udine, 1994.

Minatori dell’argento. Lotte agli alogenuri in camera oscura”, CRAF, Spilimbergo, 1994.

Segni di luce – La fotografia italiana contemporanea”, a cura di Italo Zannier, Ravenna, 1993.

Effemeride”, a cura di P. Costantini, Spilimbergo, 1990.

L’insistenza dello sguardo. Fotografie italiane 1839-1989”, a cura di Paolo Costantini e Italo Zannier, Firenze, 1989.

Il fotografo e l’ambiente”, a cura di Franco Checchin e Roberto Salbitani, Spinea, 1988.

Sharing a New Vision”, Salzburg, 1985.

Trouver Trieste”, a cura di Italo Zannier , Milano, 1985.

La Photographie Creative au XXième Siecle”, a cura di Jean-Claude Lemagny, Paris, 1984.

La sperimentazione fotografica in Italia – 1930/1980”, a cura di Italo Zannier, Comune di Bologna, 1983.

Fotografare la città”, Udine, 1983.

Storia e tecnica della fotografia”, a cura di Italo Zannier, Bari, 1982.

Napoli ‘81- Sette fotografi per una nuova immagine”, Napoli, 1981.

Contemporary European Photography”, Amsterdam/Tokyo, 1981.

Fotografia U.S.A.: Nuovi documenti”, a cura di R. Salbitani, Prato, 1979.

Venezia ’79 – La fotografia – Fotografia italiana contemporanea”, Venezia, 1979.

The Naked Environment”, a cura di R. Salbitani, Salzburg, 1978.

Peculiar to Photography”, a cura di Van Deren Coke, Art Museum, University oh New Mexico, Albuquerque, 1975.

Collezioni pubbliche

Biblioteque Nationale, Paris

Museum of Modern Art, New York

Musee de la Photographie, Charleroi

Centro studi e Archivio della Comunicazione, Università di Parma

Art Museum, University of New Mexico, Albuquerque

The University of Wales, Aberystwyth, Wales

Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo

Museo Alinari della Fotografia, Firenze

Comments are closed